lunedì 19 luglio 2010

Il fine giustifica i mezzi

Le gambe sembravano impazzite, decisamente sugli scudi. L’uscita settimanale con la mia compagna fedele si è rivelata proficua e gratificante. Ben detto caro Niccolò ( Machiavelli - n.d.r. -), il fine giustifica i mezzi. E quando si parla di “fine” nel mio caso s’intende: “silenzio”. Non è necessario ricorrere a stratagemmi particolari per godere di un piccolo angolo di pace mentre tutto intorno è un continuo, incessante frastuono a fare da sottofondo alle nostre giornate. Bastano mezzi semplici, a volte proprio il più semplice dei mezzi di trasporto e tanta volontà. L’età gioca il suo ruolo, le gambe danno ciò che possono dare ma il fine, quel fine ripaga di ogni sforzo. Sempre più in linea con il mio desiderio di godere di piccoli momenti di solitudine a contatto con la natura, ho provato a salire ancora. Il percorso prevedeva , come sempre , un tratto abbastanza pianeggiante per poi diventare più impegnativo. Man mano che sali cominci a voltare la testa a destra poi a sinistra per ammirare ciò che solo una veduta privilegiata consente. Ma devi anche concentrarti sui pedali, non devi perdere i ritmi, non puoi certo permetterti di scendere: devi innanzitutto arrivare. Entrando in paese a Castelferro si respira l’aria di tanti piccoli nuclei abitati della mia provincia il cui tratto distintivo è l’immobilità: arrivato finalmente nella piazza principale vedo, il solito “baretto” con qualche pensionato, una giostra in costruzione per l’imminente festa patronale, la Chiesa. Mi accomodo su una vecchia panchina per un breve riposo ed una signora, seduta all’ombra del giardino di casa sua mi osserva quasi fossi un alieno ( “Si!!! Io sono un alieno, non si sbaglia! – Avrei voluto dirle..- ). E’ già tempo di tornare, ma le gambe oggi mi spingevano oltre ogni limite d’età e di fiato. Nel mio piccolo mondo, queste sono grandi soddisfazioni.

3 commenti:

  1. Alessio (alex88)12 agosto 2010 22:53

    Interessante! Mi ha ricordato dei tempi in cui in bici ci andavo sul serio, praticamente tutti i giorni... E' vero, la bici dà TANTE soddisfazioni!

    RispondiElimina
  2. Come posso non essere d'accordo Alex. Anche se non a livelli agonistici ( data l'età! ) pedalare rimane una delle mie passioni più grandi!

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina

Non fate commenti come "Anonimo". Andate su Nome/URL. Inserite il vostro nickname nel campo "nome", se non avete un blog/sito lasciate vuoto il campo URL.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails