domenica 12 settembre 2010

L’eccezione

Accendere il computer, controllare la posta, farsi gli affari altrui su Facebook: tutti gesti entrati ormai nell’ordinario, appuntamenti cui non è più possibile mancare, nemmeno quando si è lontani da casa, oppure in vacanza. E’ domenica, ti alzi e dici : “ Ora accendo il pc un attimo” e poi, è gia’ ora di pranzo.. senza chiederti cosa ti sei perso nel frattempo. ”Capita invece che, una domenica mattina, al risveglio, io veda filtrare il sole tra le tapparelle e sia preso da un istinto insolito. Mi alzo e, anziché aprire Windows, decido di aprire una finestra reale sul mondo. Guardo fuori, il cielo è terso, e la temperatura ideale. L’estate sta finendo, quante saranno ancora quelle Domeniche mattina in cui potrai indossare t-shirt e calzoncini ed uscire? E’ presto, sono le dieci del mattino e respiro, respiro alla grande. Da quanto tempo non facevo due chiacchiere con l’amico che vende i giornali in piazza? Da quanto tempo non mi leggevo un quotidiano seduto sulla panchina dei giardini? Attraverso il centro : c’è uno strano silenzio e mi chiedo se quella massa di nevrotici che solitamente strombazza e bestemmia alla guida della propria auto stia dormendo oppure abbia approfittato per andarsene fuori dalle scatole per l’ultimo weekend estivo. La domanda non trova risposta e proseguo: toh, ecco che incontro un amico che non vedevo da tempo e si comincia a chiacchierare. Incredibile, ci stiamo guardando negli occhi! Non abbiamo bisogno di scambiarci messaggi su Facebook per comunicare, del resto abitiamo nella stessa città, giusto? Bella questa cosa! Riprendo poi la strada di casa; abito in una piccola città ( che fa di tutto – senza riuscirvi – per sentirsi grande ), impiego poco tempo per tornare. Giusto il tempo per riflettere e rendermi conto di aver fatto un’eccezione, oggi. Ecco cosa ci si perde talvolta, qualche piccolo gesto, qualche semplice momento di vita: lo avevo dimenticato. Ho acceso il computer, dovevo farlo per buttare giù queste righe. Ora scappo. Oggi mi sento di fare un’eccezione.

2 commenti:

  1. Come ti capisco! Fare eccezioni è una cosa stupenda!

    RispondiElimina
  2. Condivido Fabio! A volte basta volerlo..

    RispondiElimina

Non fate commenti come "Anonimo". Andate su Nome/URL. Inserite il vostro nickname nel campo "nome", se non avete un blog/sito lasciate vuoto il campo URL.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails