venerdì 10 settembre 2010

La Chiesa di Dante

Firenze-Siena_166
D
ici Firenze, dici Dante. Ho deciso di visitare la sua casa nel cuore del centro storico; mi era già capitato di far visita presso altre illustri dimore quali quella del Leopardi a Recanati rimanendo piuttosto deluso. Molte di queste abitazioni ora sono veri e propri musei più che testimonianze concrete della vita di colui che le ha abitate. Anche la casa di Dante non fa eccezione; molte illustrazioni, un bel plastico della città ai tempi del Vate, tre manifesti che riproducono ciascuno per intero, i capitoli della Divina Commedia, altre  notizie sulle famiglie d’origine del poeta e della moglie, Gemma Donati. Appena usciti dalla casa ( la visita non riesce a durare più di una mezzora ), per puro caso mi imbatto in una piccola chiesetta: fuori, una targa con su scritto: “Chiesa di Santa Margherita, detta Chiesa di Dante”. Si tratta di un bellissimo gioiello datato anno mille (più o meno) al cui interno si possono ammirare la tomba di Beatrice Portinari, quella della nutrice, e un paio di dipinti raffiguranti momenti della vita del poeta. Nella sua essenzialità, questo luogo ti rapisce. La visita è accompagnata da un meraviglioso ( e non sto esagerando ) sottofondo musicale che, almeno per quanto mi riguarda, ha reso piuttosto difficile lasciare quel luogo. Sto parlando di una versione strumentale di “Fratello Sole, Sorella Luna”; l’atmosfera è dunque pervasa da un non so che di mistico che riesce a catapultarti indietro di secoli. Questo è ciò che è accaduto a me: sono davvero pochi i luoghi in cui entri ed esci come se ti sentissi l’anima depurata. Non appena al di fuori della Chiesa, giusto giusto confinante con essa, appare agli occhi del visitatore un minuscolo locale con affisso all’entrata il seguente cartello: “trippa toscana, lampredotto…” ed altre prelibatezze. Non appena mi si para davanti, decido di proseguire per non disperdere la carica di energia accumulata durante la visita. Se vi capita di andare a Firenze, visitate questa Chiesa: non rimarrete delusi.
Ecco qui sotto, per il piacere delle vostre orecchie, il brano di sottofondo che vi accompagnerà nella visita alla Chiesa di Dante.



video


Nessun commento:

Posta un commento

Non fate commenti come "Anonimo". Andate su Nome/URL. Inserite il vostro nickname nel campo "nome", se non avete un blog/sito lasciate vuoto il campo URL.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails